Stampa questa pagina Novena dei defunti in famiglia
 
Pubblicata in data 23.10.2011

Arcidiocesi Amalfi - Cava de' Tirreni

Parrocchia Santa Lucia V. e M.

Dal 24 ottobre al 1 novembre ogni anno la Chiesa propone la Novena in preparazione alla commemorazione dei defunti.

Pregare per i nostri cari che sono nella pace del Signore è il modo migliore per sentirli vicini, in comunione con noi.

In parrocchia ogni mattina alle ore 6.00 e ogni sera alle 19.00 si celebrerà la novena alla quale vi invitiamo. Se siete impossibilitati a partecipare proponiamo questo semplice schema di preghiera  da fare in casa alla sera insieme ai vostri figli.

Ogni sera accendete un lumicino (potete ritirarlo in parrocchia) e recitate una delle preghiere proposte (una per ogni giorno) e terminate con  l’eterno riposo.

 


Preghiera per i defunti

1. Dio di infinita pace e di eterna felicità,
Ti affidiamo in questi giorni, cari alla nostra debole memoria,
tutti coloro che sono morti ed hanno lasciato questo mondo
per incontrarsi con Te nell'eternità beata.

2. Tu sei un Padre paziente e misericordioso verso ogni tuo figlio, soprattutto se fragile e debole nel peccare,  abbi misericordia di quanti sono morti nella speranza  di incontrare, oltre la morte, Qualcuno a cui affidarsi per sempre nella pace eterna.

3.  In questo terribile momento storico dell'intera umanità
affidiamo alla tua tenerezza di Padre tutte le vittime delle guerre  e della violenza terroristica, che semina angoscia in ogni angolo della Terra.

4. La tua mano potente si posi sul capo di quanti progettano il male, perché tu li illumini a seguire le strade della tolleranza e del dialogo. Siamo, Signore, particolarmente afflitti per le tante vittime innocenti  che la cattiveria dell'uomo di questo tempo sta producendo in tutto il Mondo.

5.  Dai sepolcri dei tanti cimiteri del Mondo salga a Te, Dio di infinita bontà  il grido di quanti sono stati toccati da perdite molto grandi. Nell'affidare alla tua divina misericordia
quanti sono morti di morte naturale o violenta.


6. Non dimenticare quanti sono nel pianto per la perdita dei propri familiari. Nessuno al mondo potrà più ridare loro  lo sguardo tenero ed affettuoso dei propri cari.

7. Fa che questa annuale ricorrenza dei Defunti segni per tutti un passaggio alla gioia ed alla pace, sia per quelli che sono morti e sia per quanti continuano a vivere e a lottare in questo mondo, segnato da tanta barbarie.

8. Il ricordo dei noi familiari e dei nostri cari, il loro esempio di vita e di generosità sia per quanti amano il bene e lottano per la giustizia un valido viatico per costruire un domani migliore su questa terra e in vista dell'eternità.

 

9. Signore, tu ci accordi la luce dei nostri occhi, tu che hai voluto che nascessimo, non per le tenebre, tu ci hai creati non per la morte, ma per vivere rivolti a te con tutto il cuore, sii clemente e prendici per mano, volgici al bene e alla vita oggi e per l’eternità.

 

L’ eterno riposo dona a loro Signore

e splendi adesso la luce perpetua,

riposino in pace. Amen
 

 


Meditazione

(tratta da una riflessione di Anthony Bloom)

 

E’ bene ricordarsi del fatto essenziale che ogni essere vivente lascia dietro di sé un esempio:

esempio di una vita onorevole o indegna.

Tutti coloro che hanno conosciuto lo scomparso devono riflettere profondamente sull’impronta che ha lasciato nella loro vita,

 sulla semente gettata,

che deve dare i suoi frutti.

E’ scritto nei vangeli che se il grano non muore non dà frutto, ma se muore

 fruttificherà trenta,

 sessanta o cento volte.

Tutti quelli che hanno conosciuto il defunto raccolgano e rechino con sé i frutti della sua vita,

 s’impegnino a vivere conformemente all’immagine che esso ha lasciato così come l’hanno percepita,

imitino tutto ciò che nella sua esistenza

merita di essere imitato.

 

 

Questa notizia è stata letta 2076 volte

Torna indietro